“Una mamma per amica” torna su Netflix: Lorelai e Rory di nuovo sul set

Ciak, si gira. E’ tempo di tornare sul set per Lauren Graham e Alexis Bledel, alias le “Gilmore Girls”, protagoniste della fortunata serie “Una mamma per amica”, andata in onda dal 2001 al 2007 e mai dimenticata dai fan.
Netflix ha confermato che produrrà le quattro puntate conclusive della fiction sulle avventure di Lorelai, della figlia Rory e del loro microcosmo.

16.-Rory-e-Lorelai-Gilmore-di-Una-mamma-per-amica

E’ quindi tempo di tornare a Stars Hollow: non è ancora prevista una data di uscita, ma come dichiarato da Lauren Graham in un’intervista a TvLine, il set è pronto e il copione della prima puntata è stato già letto dagli attori. La “mamma” che tutte le ragazze avrebbero voluto avere non ha resistito a condividere la sua felicità su Twitter: «E’ arrivato il momento per me – e per questa giacca, che rubai sul set nel 2007 – di tornare al lavoro», ha scritto, scatenando la gioia dei follower.
La mini-serie (che non ha ancora un nome ndr) sarà composta da quattro puntate di 90 minuti l’una che si chiameranno come le stagioni: la prima sarà “Inverno” e sarà ambientata sei anni dopo la fine della fiction. I protagonisti ci saranno tutti, tranne Edward Hermann, il compianto nonno Richard, venuto a mancare l’anno scorso, e Melissa McCarthy, la cuoca Sukie, in altri progetti affaccendata. Lorelai e Luke si sposeranno? Rory sarà riuscita a realizzare il suo sogno di fare la giornalista? Che “fine” faranno gli altri personaggi? Tutte domande alle quali, finalmente, verrà data una risposta.

Anticipazioni Ballando: “Selvaggia in giuria. Tra i concorrenti Salvo Sottile e Platinette”

Se l’isola dei Famosi sta preparando i naufraghi, anche “Ballando con le stelle” sta scaldando i motori. Il talent danzerino condotto con successo da Milly Carlucci per la nuova edizione riserva diversa sorprese.

36168110_ballando-con-le-stelle-2016-rita-pavone-iago-garcia-fra-concorrenti-0

La prima in giuria, dove siederà Selvaggia Lucarelli: la giornalista-conduttrice dovrebbe prendere il posto dell’uscente ballerino spagnolo Rafael Amargo, mentre il resto della giuria dovrebbe rimanere immutato.
Fra i concorrenti un nuovo arrivo dovrebbe essere quello di Enrico Papi, fino a poco tempo fa dato per sicuro sull’Isola e qualche nuovo nome lo fa “Alberto Dandolo per “Oggi” : “Tra i concorrenti un nome che non è stato ancora rivelato ufficialmente è quello del bravo conduttore e giornalista siciliano Salvo Sottile. Confermato anche Mauro Coruzzi che parteciperà in versione Platinette. In qualità di opinionista in studio ad affiancare Sandro Mayer potrebbe palesarsi anche un pungente e fumantino giornalista”.

Morto Paul Kantner, leader e fondatore dei Jefferson Airplane

È morto ieri all’età di 74 anni Paul Kantner, co-fondatore della mitica band dei Jefferson Airplane.
Protagonista della scena musicale della west coast americana, Kantner è stato stroncato da un attacco di cuore, secondo quanto ha riferito il suo portavoce al ‘San Francisco Chronicle’.

1515159_20160129_114744_kantnerC

Kantner fondò i Jefferson Airplane insieme con Marty Balin e Grace Slick nel 1965, e ne divenne subito il leader portando la band al successo con brani come ‘Somebody to love’ o ‘White Rabbit’. Il gruppo, tra i più importanti del blues-rock psichedelico degli anni ’60 e ’70, si esibì anche a Woodstock nel ’69. «Il mondo della musica ha perso una vera icona», ha dichiarato in una nota Neil Portnow, presidente della Recording Academy, la società che assegna i Grammy e che aveva annunciato alcuni giorni fa che avrebbe assegnato un Grammy alla carriera proprio ai Jefferson Airplane.

“Joy”, Jennifer Lawrence è una Cenerentola moderna in odore di Oscar

Dopo “Il Lato Positivo” e “American Hustle”, il regista David O. Russell torna a dirigere la coppia d’oro Jennifer Lawrence-Bradley Cooper in “Joy”. Tgcom24 offre in esclusiva una clip del film, nei cinema dal 28 gennaio. La Lawrence (candidata all’Oscar per la parte) interpreta Joy Mangano, la casalinga italo-americana che nel 1990 brevettò il ‘Miracle Mop’, il mocio per pulire i pavimenti. Nel cast anche Robert De Niro e Isabella Rossellini.

C_4_foto_1444059_image

Grazie al film l’attrice ha vinto il suo terzo Golden Globe (“quando sono su questo palco, è sempre grazie a te David” ha detto appena premiata rivolgendosi al regista) ed è in corsa per gli Academy Awards come miglior attrice protagonista. “Joy” è liberamente ispirato alla vicenda di Joy Mangano, giovane mamma divorziata di Long Island, che nel 1990 diventa ricca grazie all’invenzione di uno speciale ‘mocio’, il Miracle Mop.
Russell nel film si distacca in parte dalla realtà, unendo anche elementi di altre “storie vere di donne audaci”. Joy è un’impiegata del servizio smarrimento bagagli di una compagnia aerea, che ha dovuto mettere da parte la sua creatività e i suoi studi pur di aiutare una famiglia complicata. A comporla sono il padre Rudy (Robert De Niro) a suo modo affettuoso, ma egocentrico e rancoroso; la madre Terry (Virginia Madsen) che passa le giornate davanti alle soap opera; Peggy (Elisabeth Rohm) sorellastra gelosa e un ex marito Tony (Edgar Ramirez), con cui ha avuto due figli, che vive ancora nel suo seminterrato.
Sostenuta solo dalla fiducia che nutre in lei la nonna (Diane Ladd), Joy prova a cambiare la sua vita iniziando a produrre uno speciale ‘mocio’ inventato da lei. Grazie ai soldi di Trudy (Isabella Rossellini), nuova compagna del padre, l’impresa parte ma non mancano le difficoltà. Quando Neil Walker (Bradley Cooper), direttore canale di televendite Qvc, le propone uno spazio per pubblicizzare il suo prodotto arriva la svolta, ma tutto rischia di crollare di nuovo…