Gianluca Grignani dopo la crisi e il ricovero: “Mi sto facendo aiutare per uscire dall’inferno”

“Io sono una persona molto ansiosa e mi capita che quest’ansia prenda il sopravvento sulla mia razionalità così se non mi aiuto con qualche farmaco ansiolitico mi vengono gli attacchi di panico”, Gianluca Grignani ricorda il mese di maggio, in cui per una crisi d’ansia è stata costretto al ricovero :

38ba5b0f3b6d14cfe13843be057b7c71-060-km2C-U150522896049ypB-620x349@Gazzetta-Web_articolo

“Così – ha raccontato a “Diva e donna” – è successo quel giorno: non ho preso questi farmaci che mi avrebbero sicuramente calmato e sono andato in panico, tanto da chiedere aiuto per strada”.
Adesso si sta facendo aiutare (“Mi sto facendo aiutare per superare queste ansie e debolezze anche per la mia famiglia e i miei figli!”), e non gli interessano i numerosi video che girano sul web: “No, non mi interessa e non voglio farmi del male ulteriormente. Poi è incredibile pensare che mentre stavo male certa gente si è preoccupata di riprendermi e buttarmi in rete”.
L’annunciato ritiro dalle scene è non si verificherà: “Voglio bene al mio pubblico e mi piace esibirmi dal vivo. Ora sto suonando in acustico in giro per l’Italia; a novembre andrò anche in Europa, per poi arrivare a due eventi di dicembre per i miei 20 anni di carriera a Milano e Roma”.